• English
  • Italiano

Premessa

Una delle prime difficoltà nelle quali ci imbattiamo quando siamo in una Paese diverso dal nostro è sicuramente la lingua. In qualunque situazione le barriere linguistiche tendono ad inseguirci e renderci difficile l’approccio con le persone che incontriamo. Non comprendere una frase, un modo di dire, una parola scritta su un cartello stradale, la richiesta di un’informazione, può risultare frustrante e demotivante. 

La lingua comune per eccellenza che in teoria ci permette di ovviare a ciò, quella in cui ci imbattiamo in tante situazioni di vita quotidiana è l’inglese. Tuttavia, in molte situazioni l’inglese non è compreso, rimane un mezzo comunicativo inutilizzabile. È quanto può sovente verificarsi nei campi laddove vi siano persone improvvisamente bisognose di intervento umanitario.
Ricordiamo inoltre che, non si comunica solo a parole, bensì anche a gesti. Lo si fa però in maniera improvvisata e con poca efficacia comunicativa, proprio perché i gesti spontanei a nostra disposizione coprono, sostituendosi ad esse, al massimo una decina di parole. La lingua gestuale Uniwording per l’emergenza umanitaria ne mette a disposizione almeno 250. Si tratta di segni semplici da memorizzare, in un lasso di tempo molto ridotto.

Missione umanitaria

Uniwording e emergenza umanitaria

Sebbene Uniwording sia pensata come lingua dei segni di base per tutti, è possibile selezionarne una parte ridotta che può servire in determinate situazioni di urgenza umanitaria, laddove non sempre è disponibile nel momento del bisogno una persona che funga da interprete.

Il personale che si occupa degli interventi di primo soccorso può apprendere con estrema facilità 250 segni di uso quotidiano. Analogamente, è possibile mettere a disposizione delle persone soccorse degli opportuni mazzi di carte didattiche con cui poter memorizzare in pochissimo tempo i segni essenziali per una comunicazione minima: qual è il tuo problema più urgente? Dove si trova la tua famiglia? Hai bisogno di contattare qualcuno? Ho dolori forti, vorrei una medicina. Da quanti giorni non hai notizie di…

Chiudi il menu