Progetto

Una lingua “a portata di mano”, capace di abbracciare tutte le altre

Comunicazione e inclusione

 

 

È in crescita l’interesse mondiale verso le lingue dei segni.

Esistono tante lingue dei segni nel mondo: Uniwording le sintetizza tutte diventando un’unica lingua dei segni mondialmente condivisibile

“La lingua dei segni ha peculiari vantaggi espressivi e ampie possibilità di favorire la creatività personale. Il progetto di renderla una conoscenza sempre più diffusa fra tutti i parlanti, udenti e non udenti, sarebbe un acquisto prezioso, fonte di incalcolabili conseguenze positive.”

Carlo Sini, ordinario di filosofia teoretica, Università di Milano

Una lingua per tutti

Sono stati scelti, tra le varie lingue gestuali usate dai sordi nel mondo, i segni che meglio si prestano alla creazione di un linguaggio di base adatto a tutti. Si dà la possibilità semplice e immediata di reperire e apprendere questo linguaggio ausiliario universale.

Il valore del progetto

Uniwording permette di comunicare ovunque senza barriere, con facilità e naturalezza,  è una lingua letteralmente “a portata di mano”: cadono gli ostacoli che impediscono la comunicazione e l’accoglienza.

Il cambiamento

Poter utilizzare e condividere una lingua dei segni internazionale, è la fortuna di chiunque percepisca una barriera linguistica come un disagio, come una mancata possibilità di conoscere, di comunicare e di costruire vicinanze.

Comunicare e includere

Uniwording dà spessore alle esperienze di chi viaggia, offre maggiori possibilità di conoscenza e comprensione a chi emigra, permette alla curiosità umana di incontrare intese dove prima c’erano muri.

partner con

innopark

collaborazione corsi

con patrocinio di